Cerca nel sito

Cerca con Google

Loading
CERTIFICATI DI ISCRIZIONE ALL’ORDINE E IMPOSTA DI BOLLO PDF Stampa E-mail
Lunedì 18 Febbraio 2013 10:46

L'art. 3, comma 1, della tariffa - Parte prima - Allegato A del D.P.R. 642/72 e successive modificazioni e integrazioni recante " Disciplina dell'imposta di bollo" prevede con riferimento agli enti pubblici che tutti gli atti inerenti alla tenuta dei pubblici registri, tendenti ad ottenere l'emanazione di un provvedimento amministrativo o il rilascio di certificati, estratti, copie e simili siano soggetti ad imposta di bollo di Euro 14,62.

Pertanto anche tutte le istanze di provvedimento richieste all’Ordine, quali certificati di iscrizione, domande di iscrizione, trasferimenti, cancellazioni, iscrizioni ad elenchi veri, sono soggette ad imposta di bollo.

In particolare il certificato di iscrizione all’Ordine va rilasciato sempre in bollo, salvo eventuali esenzioni previste dalla legge (v. allegato B del DPR 642/1972) da dichiarare al momento del rilascio e da riportare obbligatoriamente nella certificazione.

Si sottolinea inoltre che i certificati non possono essere utilizzati nei rapporti con le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi, ma solo nei rapporti tra soggetti privati. Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi, i certificati sono sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 (AUTOCERTIFICAZIONE)

 


 

Norme di riferimento:

  • D.P.R. N 642/72 – “Disciplina dell’imposta di bollo”
  • D.P.R. N. 445/2000 – “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”
  • Art. 15, comma 1 Legge N. 183/2011
 


Visualizza tutte le notizie archiviate