01/09/2011-ENNESIMA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE DEL 18/08/2011 A FAVORE DEI I MEDICI SPECIALISTI 82/91 Stampa
Martedì 20 Settembre 2011 18:43

Massimo Tortorella, presidente dell’Associazione Consulcesi, commenta il risultato raggiunto, che costituisce una nuova vittoria dopo quelle che hanno permesso a più di 1.000 medici di recuperare oltre 42 milioni di euro: «di nuovo una grande conquista per la nostra associazione, l’unica in Italia che abbia raggiunto questo traguardo.

Ancora tante sentenze - continua Tortorella - attendono di essere emesse a favore dei nostri associati. Il diritto dei medici a intentare causa non è prescritto così come fa intendere la rivoluzionaria sentenza della Cassazione nella quale fa capire che “la legge riparatoria è parziale sotto il profilo soggettivo e continua a aggiornare in modo permanente il danno e quindi a giustificare l’obbligo risarcitorio”. Quindi fino a che non subentrerà una normativa  da cui potrà iniziare a decorrere la prescrizione,  il diritto , come sostenevamo da tempo, NON E’ PRESCRITTO! Del resto anche nell’articolo del  Il Sole24Ore di oggi lo si afferma chiaramente. (leggi l’articolo sul nostro sito www.consulcesihealth.it)

Non a caso il Sen. Stefano De Lillo, su nostra iniziativa, prima dell’estate ha presentato un DDL per stanziare oltre 800 milioni di euro a favore di coloro che stanno richiedendo il rimborso tramite i nostri legali.

Oggi più di ieri siamo fieri e felici per tutti qui medici che hanno deciso di far parte della Nostra Associazione e che vinceranno  la causa perché  si sono fidati Noi.

Un Caro saluto.

Il Presidente Dott. Massimo Tortorella